Code by Marok
PercFest Memorial Naco
I nostri sponsor!
In memoria di Giuseppe Naco Bonaccorso
PERCFEST 1998
Laigueglia (SV) 26 -28 giugno 1998

È finito tutto a notte fonda, con la gente che cantava "Habanero", l'ultimo brano eseguito dalla "The Great Naco Orchestra". Si è concluso così, fra gioia e commozione degli oltre 2000 spettatori giunti a Laigueglia (SV) da ogni parte d'Italia, il secondo "PercFest - Memorial Naco", dedicato allo spirito e alla memoria del grande percussionista scomparso due anni or sono.

Il festival si è svolto nella cittadina ligure dal 26 al 28 giugno nell'ambito del festival jazz "Suoni, sogni e immagini in una notte di mezza estate" e ha ospitato il "concorso internazionale per percussionisti creativi", jam session e seminari di batteria e percussioni. Il gran finale è stato condotto da "Elio e le storie tese" che hanno aperto la "Notte dei tamburi".


Jazz a tutto spiano con la divertente band del pianista Sante Palumbo, il trio di Jay Rodriguez, il gruppo di Paul Jeffrey e l'applauditissimo quintetto di Paolo Fresu, che ha mostrato come il jazz italiano possa arrivare ai massimi livelli... CLICCA QUI PER IL PROGRAMMA DEL 1998

IL CONCORSO
Il concorso per percussionisti creativi ha avuto la sua consacrazione internazionale nella fase di selezione preliminare, con l'iscrizione di musicisti americani, bulgari e argentini. La fase finale, di altissimo livello, ha visto come protagonisti il batterista fiorentino Alessio Riccio (vincitore della categoria "solisti"), il gruppo di percussioni africane "Tamburo" (vincitore della categoria "ensemble"), il cantante napoletano Pino Fusco che ha divertito il pubblico con un'esibizione alla Bobby McFerrin, ed il percussionista veneto Valerio Galla.

Christian Meyer
Christian Meyer con Elio e le storie tese

I CONCERTI
Nelle prime due serate, dopo l'esibizione dei concorrenti del PercFest, si sono alternati sul palco alcune formazioni jazz, fra cui la divertente band del pianista Sante Palumbo, che ha dedicato la serata a Gershwin, il trio di Jay Rodriguez, il gruppo di Paul Jeffrey e l'applauditissimo quintetto di Paolo Fresu, che ha mostrato come il jazz italiano possa arrivare ai massimi livelli.



Concerti, seminari, backstage. Tutte le immagini del festival.
CLICCA QUI PER VEDERE LE IMMAGINI DI PERCFEST 1998


I SEMINARI E LE JAM SESSION
Per fare una vera festa, però, il concorso e i concerti non bastano: ecco allora i seminari e le jam session. Protagonisti dei seminari sono Christian Meyer, Massimo Carrano e Carlo Martinelli, che hanno guidato gruppi di curiosi e decine di percussionisti giunti da ogni parte d'Italia in un percorso sonoro improvvisato e coinvolgente. La gente comune è diventata così protagonista di PercFest, partecipando agli happening nelle piazze al pomeriggio e nei locali durante le lunghe jam session notturne.

LA NOTTE DEI TAMBURI
PercFest ha avuto il suo gran finale il 28 giugno con "Elio e le storie tese" che, per l'occasione, hanno ampliato la sezione ritmica con i tamburi dei "Quattro dell'oca selvaggia": Carlo Martinelli, Massimo Carrano, Dado Sezzi e Marco Fadda. Una sezione ritmica di impatto che ha trascinato in delirio il pubblico sulle note di "El pube", cavallo di battaglia di Naco.
Spazio poi al duo Sezzi-Fadda, con una composizione di sole percussioni dedicata al Brasile, mentre il trio di Gianni Branca si è esibito in due brani contenuti nel nuovo progetto video del batterista genovese.

Mario Riggio, Furio Chirico, Gianni Branca e Feiez
Mario Riggio, Furio Chirico, Gianni Branca e Feiez

La chiusura è stata condotta, ancora una volta, dalla "The Great Naco Orchestra", crogiolo dei più famosi musicisti italiani, con tredici percussionisti sul palco e tanti altri personaggi. Alcuni nomi: i tastieristi Massimo Colombo e Rocco Tanica, i bassisti Rosario Bonaccorso, Faso, Attilio Zanchi e Marco Micheli, Elio e Barbara Casini alle voci; Christian Meyer, Ettore Fioravanti, Gianni Branca, Pier Foschi, Furio Chirico e Andrea Giacomini alla batteria; Massimo Carrano, Marco Fadda, Beppe Gioacchini, Carlo Martinelli, Mario Riggio, Dado Sezzi e Giacomo Tringali alle percussioni; i sassofonisti Feiez, Tino Tracanna; i chitarristi Cesareo e Bebo Ferra.



"The Great NACO Orchestra" con Elio e le storie tese e i quattro dell'oca selvaggia.
CLICCA QUI PER VEDERE CHI HA SUONATO CON LA NACO ORCHESTRA NEL 1998



PercFest si conferma così l'appuntamento nazionale più importante per i percussionisti, un'occasione unica per assistere a concerti e seminari gratuiti, vivendo fianco a fianco con i protagonisti della musica italiana attuale. Ma PercFest è soprattutto lo spirito di Naco, la possibilità unica di scoprire cosa sono la passione, la ricerca del suono, la genialità di un grande musicista. Fattori che diventano ancora più importanti per i grandi valori umani, valori che oggi a distanza di due anni - riescono ancora a riunire decine di musicisti e migliaia di persone nel nome di Naco.


PERCFEST 1998
Il Programma
Photo page
The Great Naco Orchestra
Ascolta gli mp3


Elio e le Storie Tese
Elio e le Storie Tese

Elio e Cesareo
Ancora Elio, insieme al chitarrista Cesareo durante la mitica "Notte dei tamburi"

Pino Fusco
Pino Fusco, vincitore del premio speciale della giuria con una versione scat di "Malafemmina"



Drumsportal